Il risveglio all’esserci, per Eugenia Casini Ropa. Virgilio Sieni all’Università #3

È davvero cosa stupefacente scoprire come attraverso l’accoglimento del gesto cresca la consapevolezza di stare dentro il nostro corpo, di abitarlo fino nel lato più oscuro e profondo di sé stessi. All’incontro con Virgilio Sieni interviene Eugenia Casini Ropa, professoressa emerita, fondatrice della cattedra di Storia della danza.

«Cercare, cercare di creare un corpo collettivo, fatto di tante individualità, ma pulsante insieme, è un’esperienza veramente importantissima». E prosegue:«E dopo tutto questo viene anche la consapevolezza di stare dentro una metafora meravigliosa, di far parte di un’esperienza poetica, che dà soddisfazioni e fa sentire non solo di essere in sé stessi ma di essere nel mondo e riuscire a trasmetterlo attraverso sé stessi agli altri e quindi sentirsi persone compiute».

10557466_892172600834531_2547637717918819725_n

A destra, Eugenia Casini Ropa

Casini Ropa si definisce un «particolare osservatore», in quanto fa parte, tra le file degli amatori, delle persone comuni, del gruppo di anziani della Cena Pasolini. Da quella sua prospettiva si è resa conto – afferma – di come alle sue compagne di avventura sfugga in parte l’aspetto più profondo e consapevole dell’atto artistico, dell’atto estetico: «Si trovano a entrare in questo gioco, che li mette al centro, li vede improvvisamente protagonisti, ma in maniera abbastanza inconsapevole», come avviene d’altronde ogni qual volta ci si approccia a qualcosa di nuovo.
Ma la Casini Ropa non si ferma qui; e invitando la platea a pensare soprattutto agli anziani che forse un corpo l’hanno avuto, ma l’hanno dimenticato da moltissimo tempo, fa notare come questo lavoro, questa particolare esperienza, porti a un avvicinamento, a un’entrata nel gesto, nel movimento che, infine, conduce a una rivalutazione del proprio corpo e del proprio essere nel mondo. Per lei la vera scoperta formidabile che fanno queste persone è il comprendere e l’apprendere questa capacità di esserci, di accettarsi e di essere profondamente nel proprio corpo; questa è una riscoperta meravigliosa per molte persone.

Errico Carlo Giuseppe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...